Resistenza e compressione dei blocchi di tufo - CAVERIUNITE
246
post-template-default,single,single-post,postid-246,single-format-standard,bridge-core-2.6.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-24.6,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive
 

Resistenza e compressione

resistenza e compressione del tufo cave riunite riano

Resistenza e compressione

Resistenza e compressioni dei blocchi di tufo Fiorditufo nel dimensionamento delle pareti portanti

Valore medio di resistenza alla compressione 75,5 Kg / cm2

La resistenza a compressione dei blocchi di tufo  Fiorditufo, fbm = 75,5 Kg / cm2, produce una resistenza caratteristica pari a fbk = 0,75 × 75,5 = 56,6 Kg / cm2.
Di conseguenza, a seconda della malta utilizzata, la resistenza caratteristica della muratura fk e la sua tensione di base accettabile σm = fk / 5, i.e.fk / 4,2 ai sensi del D. M. sui fabbricati del 14 gennaio 2008, sono così riportati nella tabella:

Le verifiche di resistenza della muratura ai carichi verticali possono essere sviluppate almeno per edifici con non più di tre piani e pareti snellezza non superiore a 12, con la semplice formula σ = n / xA 0,50 ≤σm dove N è il carico verticale totale alla base del piano più basso dell’edificio, e A è la superficie totale delle pareti portanti allo stesso livello.
La forza caratteristica di taglio fvk= fvko + 0,4 σn.
Dove fvko equivale a 1,5 Kg / cm2 **(o 2,0 Kg / cm2) * per murature realizzate con malte M15, M10 E M5 e 1,0 Kg/cm2 per murature realizzate con malte M2,5 .
E σn è lo stress normale medio dovuto a carichi verticali sulla sezione considerata.

* Valore nel Decreto Ministeriale (D. M.) del 20 novembre 1987 sugli edifici in muratura.
** Valore nel Decreto Ministeriale (D. M.) del 14 gennaio 2008 sugli immobili.